Condividi

Dal 2020 nuove regole per la bolletta TARI


Il 31 ottobre 2019 sono state emanate le delibere dell’Autorità di Regolazione Energie Reti e Ambiente in materia di rifiuti.

In particolare la delibera n. 443/2019 ridetermina i criteri di individuazione dei costi del servizio per la stesura dei Piani Finanziari e tariffario già a decorrere dal 2020, mentre la delibera n. 444/2019 introduce obblighi di trasparenza nella gestione del servizio di raccolta dei rifiuti ed al tempo stesso nella modalità di riscossione della TARI.

Le nuove norme in materia di trasparenza devono essere applicate a partire dal 30 aprile 2020, ovvero per le spedizioni dell’esercizio finanziario 2020 ed impongono una riorganizzazione del lay out del tradizionale avviso di pagamento, imponendo la nuova normativa, l’inserimento di una serie di informazioni obbligatorie oggi non menzionate.

Primo adempimento dei Comuni, subordinato all’approvazione dei bilanci previsionali è, pertanto l’approvazione del nuovo Piano Economico Finanziario del servizio RSU e correlate tariffe TARI che per la prima volta, dovrà rispettare un limite generale fissato ed essere soggetto al controllo diretto dell’Autorità.

Per il 2020 l’Autorità non ha fissato un termine, limitandolo all’approvazione del Bilancio del singolo Ente, ma si suggerisce di avviare subito la raccolta delle informazione o inviare l’invito al gestore per procedere alla compilazione del PEF che dovrà poi essere approvato ed inviato alla Autorità per la definitiva approvazione.


Tutte le news

Iscrizione newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato su tutte le novità

Leggi termini e condizioni